Home Cai Inform 2016 2016 nr. 21

2016 nr. 21

Jul 13, 2016 -- Posted by : admin

TRAVERSATA DELLE VETTE FELTRINE 15/18 luglio

La Commissione Escursionismo comunica che per la traversata integrale delle Vette Feltrine in programma nei giorni 15, 16 e 17 luglio, ci sono ancora alcuni posti disponibili.

Gli interessati possono richiedere informazioni o iscriversi al numero 346 015 3819.

Vedi manifesto gita

CORSO DI ESCURSIONISMO AVANZATO E2

Fortemente voluto dalla Commissione Escursionismo, il corso era una novità a livello provinciale e superati alcuni timori iniziali, è stato organizzato e portato a termine con grande soddisfazione di istruttori ed allievi.

Il Direttore del Corso Anna Magro, ha preparato una relazione che di seguito pubblichiamo.

RELAZIONE FINALE CORSO AVANZATO ESCURSIONISMO E2 / 2016

Inizia l'estate e iniziano per questa nuova stagione le escursioni messe in programma dal CAI di Agordo... Quest'anno, il calendario risulta essere particolarmente ricco vista la disponibilità e l'impegno sia degli accompagnatori titolati che delle nuove leve che li affiancano con l'intento di imparare e perfezionare le capacità di "capogita" e prepararsi per quando sarà il momento, ad affrontare gli esami per diventare Accompagnatori Sezionali ed accedere a pieno diritto alla Commissione Sezionale di Escursionismo. Chi segue le nostre attività dirà che era ora di riprendere con le uscite, per la verità, protrattesi più a lungo del solito avendo messo in cantiere la novità delle escursioni primaverili a bassa quota che hanno riscosso un buon successo. Per gli addetti ai lavori però, aprile, maggio e giugno, sono stati mesi piuttosto intensi perché per la prima volta nella storia della Sezione Agordina, la Commissione Escursionismo ha proposto un corso E2, cioè un corso di escursionismo avanzato che con le sue 10 serate di lezioni teoriche e ben 7 uscite in ambiente, ha permesso a 14 allievi di sperimentare la progressione in ambiente attrezzato - in piena sicurezza - partendo da escursioni semplici, per affrontare via via percorsi sempre più impegnativi. Anche per gli allievi che in ferrata avevano già una buona esperienza, non sono mancate le occasioni per imparare cose nuove o tecniche complementari; inoltre, durante ogni escursione si è dedicato del tempo per sviluppare, confrontare e consolidare l'argomento trattato durante la lezione teorica tenutasi in sede il giovedì precedente.

Un plauso e un grazie particolare va ai vari docenti intervenuti che con impegno, professionalità e disponibilità si sono alternati nelle varie serate affrontando i molteplici argomenti previsti dal regolamento. Argomenti mai banali o scontati e docenti preparati (alcuni dei quali professionisti), che hanno dedicato il loro tempo libero con disponibilità ed entusiasmo per questa prima esperienza, guardata da molti con scetticismo e un po' di perplessità.

Nel corso delle uscite è stato inoltre spiegato e messo in opera il posizionamento di una corda fissa: la cima del Col Rosà infatti si è dimostrata una buona occasione per la dimostrazione di tale manovra, che si può attuare nel caso ci si trovi in un momento di emergenza con spezzoni di ferrata mancanti o danneggiati oppure in presenza di un notevole cedimento del sentiero, con la necessità di far passare un gruppo di persone. Vedere in ambiente tecniche descritte a voce, è sicuramente un modo per rinforzare la sequenza dei vari passaggi e, per chi invece è neofita, capire che in montagna possiamo trovarci anche in situazioni non sempre spensierate e rosee e che sapersi districare in momenti più difficoltosi imparando bene i procedimenti, è sicuramente un asso in più nella manica, augurandosi comunque di non dover mai trovarsi in tali situazioni. Un'altra esperienza in ambiente che sicuramente resterà impressa alla fine del corso è stata al termine dell'escursione al Col dei Bos, quando tra nuvoloni più o meno carichi di pioggia sono state allestite tre postazioni di discesa in corda doppia ed ognuno degli allievi ha avuto l'opportunità di sperimentare anche questa tecnica in piena sicurezza; opportunità pienamente sfruttata da tutti con grande soddisfazione, finita con la spettacolare calata nel vuoto di alcuni istruttori e -all'arrivo alle auto- con il solito "banchetto" : due tavolate di dolci, salati, bibite e un buon bicchiere di vino per darci appuntamento in Valle di S.Lucano dove allievi, docenti, istruttori si sono ritrovati in compagnia per scambiare quattro chiacchiere in un ambiente meno severo e per la consegna dei diplomi... ovviamente preceduta da una buona mangiata in allegria (ottima dieta energetica utile per affrontare i prossimi impegni ormai vicini...).

La soddisfazione che abbiamo raccolto con questo corso, ci ha fornito una enorme carica di entusiasmo e vitalità che sarà sicuramente di stimolo per continuare a proporre l'attività escursionistica che ormai da vari anni è diventata un fiore all'occhiello per una Sezione come la nostra che vanta longevità, ma anche dinamicità, vivacità, vigore e innovazione...

A nome di tutta la Commissione Escursionismo un GRAZIE particolare ad allievi, docenti e istruttori che tutti assieme, ognuno per la sua parte, hanno contribuito alla positiva riuscita di questa nuova esperienza.

Il Direttore del Corso

Anna Magro

Previous
Next

Share:

Altre attività

2016 nr. 7

Ed eccoci qua come ai vecchi tempi, a pregare che il tempo migliori…

Bait de Colvere

Facile escursione su una comoda strada silvo-pastorale che…

2016 nr. 5

La Commissione Escursionismo della nostra Sezione, sta ampliando la…

Alpinismo Giovanile al Rifugio B.Carestiato

Escursione facile ed appagante che andremo ad affrontare con calma,…

Col Bèl

Ultima escursione dell'anno 2016

CAI Sez. Agordina - piazzale Marconi, 13 32021 Agordo (BL)

CF 80005960259 - P. IVA 00744590258